Budapest

Budapest

21 Febbraio 2019 0 Di Worldway

Budapest, denominata Perla del Danubio, è una città che fa innamorare migliaia di turisti ogni anno.                          Considerata la Parigi dell’est, è una città affascinante sempre più visitata negli ultimi anni.            Andiamo a scoprire cosa ha da offrire!

La moneta ungherese è il fiorino ungherese (HUF) e al cambio vale circa  1 € = 319 HUF.

 

QUANDO ANDARE/PERIODO MIGLIORE: Sicuramente, Budapest è un posto facilmente visitabile in primavera ed estate perché le temperature sono più alte. Se non siete freddolosi vi consigliamo, invece, di andare  in inverno poiché la città si illumina di luci natalizie durante questo periodo dell’anno. Quando nevica la città diventa magica! Inoltre, partendo nei mesi freddi potrete trovare prezzi più bassi sia per il volo che per l’alloggio. Quindi se volete visitarla in inverno il consiglio è quello di organizzarvi bene dal momento che non si può stare tutto il giorno fuori visti i gradi sotto lo zero. Prendetevi qualche giorno in più per vedere tutto con più calma.

 

COME ARRIVARE DALL’AEROPORTO AL CENTRO:

L’aeroporto di Budapest dista dal centro città circa 25 km.

Per arrivare nelle zone centrali della capitale con i mezzi pubblici avete 4 opzioni:

1° opzione:

dall’aeroporto prendete l’autobus numero 200E e scendete alla fermata Kőbánya-Kispest (una delle ultime) + metro  M3 e scendete alla fermata (Deàk Ferenc tér) che è quella più centrale. ➡ costo ticket   530 HUF

2°opzione:

Autobus numero 200E fermata Ferihegy + treno fermata Nyugati ➡ costo ticket  530 HUF

I biglietti si acquistano direttamente in aeroporto. Allo sportello vi indicheranno dove prendere l’autobus e vi daranno 2 biglietti (uno da timbrare sull’autobus e l’altro all’entrata della metro). Non fate i furbetti perché ci sono molti controllori! Il costo totale per entrambi i mezzi è di € 1,70 circa.

3°opzione:

Il taxi è decisamente un’opzione meno conveniente ma comunque economica, infatti si spende intorno alle 15-20 euro a tratta. Chiedete sempre al tassista la tariffa prima di iniziare il viaggio.

4°opzione:

Un’altra opzione è lo shuttle bus, i prezzi variano in base al numero dei passeggeri (in genere sono 5 euro a persona per cinque o sei persone), ma se siete un gruppo potrebbe essere adeguata e confortevole anche questa opzione.

 

DOVE ALLOGGIARE: Budapest è una città molto economica rispetto ad altri paesi europei come la Francia o l’Italia. Ci sono moltissime strutture dove albergare: si possono trovare ostelli a meno di 10 euro a notte e perfino gli hotel più lussuosi sono sempre “economici” rispetto ai nostri canoni. In media per un hotel centrale e buono si spende meno di 30 euro a persona a notte. I quartieri più centrali dove soggiornare sono Buda, dove sono collocate la maggior parte delle attrazioni e Pest, nei pressi di Vaci Utca o Oktogon.

(a breve un articolo dove vi parliamo dell’hotel dove abbiamo alloggiato e in generale degli hotel che potete trovare a Budapest).

qui potete trovare lo sconto di €25 se prenotate su Airbnb : https://www.airbnb.it/c/andreal19800?currency=EUR

Per essere sempre aggiornati sui prezzi tieni d’occhio la nostra sezione “Offerte”.

 

COSA VEDERE (ORARI E PREZZI):

Budapest è una città ricca di monumenti con stili diversi dovuti alla sua storia frastagliata e alle diverse culture che occuparono la città. Molti di questi sono gratuiti. Per quelli a pagamento, invece, se siete studenti potete usufruire di sconti presentando la vostra carta.

Qui sotto sono riportati gli orari e i prezzi delle attrazioni di Budapest:

 

Parlamento:

🕙 Orari:

1 Aprile–31 Ottobre                          lunedi–domenica: dalle 8 alle 18

1 Novembre–31 Marzo                     lunedi–domenica: dalle 8 alle 16

 

💰 Prezzi:

intero HUF 2400 (circa 7 euro e 50)

ridotto studenti HUF 1300  (circa 4 euro e 10)

Con il biglietto è incluso anche il giro nel parlamento con la guida (obbligatorio)

Sinagoga:

🕙 Orari:

Orario Invernale: dal 28 ottobre – 28 febbraio Da domenica a giovedí aperto dalle 10 alle 16
Venerdí aperto dalle 10 alle 14

Orario primaverile: dal 1 marzo – 27 aprile
Da domenica a giovedí aperto dalle 10 alle 18
Venerdí aperto dalle 10 alle 16

Orario estivo: dal 29 aprile – 30 settembre
Da domenica a giovedí aperto dalle 10 alle 20
Venerdí aperto dalle 10 alle 16

Orario autunnale: dal 1 ottobre – 26 ottobre
Da domenica a giovedi aperto dalle 10 alle 18
Venerdí aperto dalle 10 alle 16

💰 Prezzi:

intero HUF 1600 (circa 5 euro)

Immagine correlata

Castello di Budapest:

🕙 Orari:

Giardini : aperti h 24

Galleria Nazionale e Museo: primavera-estate: da martedì a domenica  dalle 10 alle 18

autunno-inverno: da martedì a domenica dalle 10 alle 16

 

💰 Prezzi:

Galleria : 1800 HUF

Museo : 2ooo HUF

riduzioni per studenti , bambini e over 62

 

Chiesa di S. Mattia:

🕙 Orari:

gli orari della chiesa variano molto in base agli eventi programmati. Di solito è aperta dal lunedi al venerdi dalle 9 alle 17 e nel weekend dalle 10 alle 16 ma vi invitiamo a controllare gli specifici orari di apertura cliccando il giorno scelto sul calendario nel sito ufficiale della chiesa (link: https://www.matyas-templom.hu/Latogatoknak.html)

 

💰 Prezzi:

per l’entrata alla chiesa

intero: 1800 HUF (circa 5 euro e 80)

studente: 1200 HUF (circa 3 euro e 70)

Per visitare la torre c’è un ulteriore biglietto da fare e i prezzi sono gli stessi: 1800 HUF adulti e 1200 HUF studenti

 

 

Basilica di S. Stefano:

🕙 Orari:

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17

sabato dalle 9 alle 13

domenica dalle 13 alle 17

 

💰 Prezzi:

l’entrata alla basilica è gratuita ma per salire al campanile bisogna pagare 1600 HUF (5 euro circa).

 

 

COSA MANGIARE:

Siete andati a Budapest e non avete mangiato il gulash? non ditelo ad un ungherese, non vi rivolgerà più la parola. Il Gulash è un piatto antichissimo, si tratta di una zuppa con carne bovina, patate, cipolle,  paprika e spezie di cui vi innamorerete!

Immancabile è anche il salame ungherese, noto in tutto il mondo! Potrete trovarlo in molte varianti, la più popolare è con la paprika molto usata in cucina dagli ungheresi.

Per Finire in dolcezza non potete non assaggiare la torta Dobos, un dolce a strati di pan di spagna arricchito con cioccolato e caramello.

Risultati immagini per dobos

Langos: specialità dello street food ungherese, ricorda vagamente la pita greca. È una pizza fritta che potrete farcire con i vostri ingredienti preferiti come formaggio, cipolle, pomodori. La ricetta classica prevede panna acida e formaggio.

Risultati immagini per langos

Palinka e Unicum: per digerire tutte le specialità ungheresi, intrufolatevi in qualche Ruin Pubs e assaggiate questi due liquori tipici. La Palinka è un liquore molto forte che deriva dalla distillazione di vari frutti mentre l’Unicum amaro ungherese a base di piante officinali.

 

 

 

RISTORANTI CONSIGLIATI:

A breve pubblicheremo un altro articolo con tutti i ristoranti, bar e locali che abbiamo provato a Budapest e vi parleremo in particolare del cibo e dei prezzi. (stay tuned!)

 

Mazel Tov, Akacfa utca 47.      +36 70 626 4280

 

Paprika Vendéglő, Dozsa Gyoergy ut 72,   +36 20 294 7944

 

Két Szerecsen, Budapest, Nagymező u. 14,   +36 1343 1984

 

 

 

COSE DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE:

Ponte Delle Catene: collega le due parti della città Buda e Pest.

Piazza degli eroi: una delle piazze più conosciute della città. Qui sono presenti statue che raffigurano tutti i personaggi importanti per l’Ungheria: dai primi fondatori ai re che si sono susseguiti, ripercorrendo così la storia ungherese.

Bastione dei pescatori: un vero e proprio capolavoro: sembra un palazzo delle favole! Il Bastione dei pescatori prende il nome da un gruppo di pescatori incaricati di difendere quest’aerea durante il Medioevo. L’ingresso è gratuito e non ci sono orari dal momento che è all’aperto, quindi potrete godervelo a qualsiasi ora del giorno e della notte

Cena sul Danubio: la cena sul battello è molto suggestiva. Percorrendo le sponde del Danubio puoi osservare l’intera città di notte: dal parlamento illuminato, ponte delle catene, al bastione dei pescatori. Il prezzo del biglietto si aggira sui 25-30 euro a persone ed è acquistabile direttamente lungo il fiume o su internet per evitare code.

Immagine correlata

Vista del parlamento di notte dal Bastione dei pescatori: godetevi il parlamento illuminato da uno dei posti più belli di Budapest, vi consigliamo di raggiungere il bastione dei pescatori a piedi per ammirare tutto il panorama della capitale.

Castello di Vajdahunyad: una copia del castello in Transilvania (Romania). Inizialmente fu costruito in legno per la mostra millenaria del 1896 ma divenne così popolare che fu ricostruito in pietra e mattoni. Oggi ospita il museo agricolo. È una struttura molto affascinante e particolare, circondata da un lago che d’inverno viene ghiacciato per far spazio ad un’immensa pista di pattinaggio. In inverno all’esterno del castello puoi trovare i tipici mercatini di Natale dove potrai riscaldarti con un caldo vin brulé mentre fai acquisti. Si trova alle spalle della Piazza degli Eroi.

 

LE TERME: 

Budapest è sinonimo di terme: furono i Romani, consapevoli delle proprietà benefiche di quelle acque, a costruire le prime strutture termali. Poi fu la volta dei Turchi ai quali si devono le splendide decorazioni dei bagni.                            Per i turisti, ma anche per chi a Budapest ci abita, le terme sono un luogo indispensabile dove rilassarsi e rigenerare corpo e mente  sia d’estate che d”inverno

I nostri consigli per le terme sono:

-portatevi da casa asciugamano, ciabattine e costume. Si, potete noleggiarlo anche lì ma il prezzo dell’affitto non è incluso nel biglietto. Soprattutto vi risparmierete una seconda fila dopo quella dell’entrata.

-vi consigliamo di acquistare ticket per le terme online oppure chiedere al vostro hotel se dispongono di un servizio di prenotazione in modo da evitare code.

-se non amate i posti affollati evitate di andare durante il fine settimana perché c’è molta più gente.

-la maggior parte delle terme è aperta fino a tardi, alcune di esse hanno anche orari notturni. Durante il giorno vi consigliamo di visitare la città e di sera rilassarvi alle terme dopo una lunga giornata, così da sfruttare ogni singolo momento e non perdere nulla.

Tra le terme più belle oggi vi parliamo delle Gellért, Rudas e Széchenyi.

 

RUDAS:

Le Rudas sono state costruite 500 anni fa e si considerano tra le più antiche della città. Si trovano ai piedi della Collina Gellért. L’edificio si divide in due ali: a sinistra il complesso moderno con la piscina e una zona wellness con una vasca termale sul tetto dalla quale si può godere di una fantastica vista sul Danubio. Dall’altro lato, invece, il bagno turco costruito nel 1500. Qui durante la settimana ci sono giornate dedicate alle donne ed altre agli uomini, infatti il bagno non si fa in costume ma con un piccolo asciugamano che viene fornito all’entrata.

Sono presenti diverse sale con varie piscine a temperature differenti: dai 18 ai 42° C circa.

indirizzo: Döbrentei tér 9
orario: 6.00-20.00
giorni riservati agli uomini: lun, mer, giov, ven
giorni riservati alle donne: mar                                                                                                                                                      uomini e donne: sab e dom
sito: www.rudasfurdo.hu

Risultati immagini per rudas baths

Immagine correlata

 

TERME GELLÉRT

Considerate un vero e proprio gioiello architettonico le Terme Gellért sorgono ai piedi dell’omonima collina.  Vennero costruite durante gli anni della Prima Guerra Mondiale e in poco tempo sono diventate la meta preferita dai turisti ed ungheresi. Le Gellért sono considerate le terme dei ricchi e delle persone importanti dal momento che sorgono all’interno di un lussuoso hotel a 5 stelle.

Oltre ai bagni termali interni sono presenti una piscina aperta ad onde artificiali circondata da un bel parco e una piscina coperta con tetto apribile per l’estate. La temperatura delle acque va dai 19 a 48° C, perfette per rilassarsi.

Sono sicuramente le terme più eleganti della città, ricche di dettagli e mosaici. Un modo per “tuffarsi” in un’altra epoca, quella della Belle Époque ungherese dei primi del Novecento. Un’esperienza da provare dunque, un posto unico, maestoso, singolare ed originale che merita senz’altro una visita.

indirizzo: kelenhegyi utca, 4
orario: 6.00 – 20.00
prezzo: 5300 HUF circa € 17
sito: www.gellertbath.hu

Risultati immagini per gellert

Risultati immagini per gellert

 

TERME SZÉCHENYI:

Il bagno Széchenyi è uno dei più grandi di tutta Europa.

Tra interno ed esterno sono presenti più di 15 piscine. La temperatura dell’acqua, che in alcuni casi raggiunge i 70° C, consente di beneficiare dei bagni anche in pieno inverno.

Le Széchenyi, al contrario delle Géllert, erano considerate le terme popolari. Essendo le più grandi sono anche le più affollate quindi è consigliabile andare durante la settimana.

indirizzo: Allatkerti krt. 11
orario: 6.00 – 22.00
prezzo: 4900 HUF , ossia € 16

sito: www.szechenyifurdo.hu

 

Il complesso Széchenyi il sabato sera si trasforma poiché ospita centinaia e centinaia di ragazzi in quello che è denominato “SPARTY”. Ebbene sì, le 3 piscine grandi esterne vengono adibite e attrezzate con decorazioni a tema ogni volta, dj set, musica e luci per una serata all’insegna del divertimento!!!

Tutto perfetto, se non il prezzo. La nota dolente è proprio questa perché l’entrata allo Sparty si aggira intorno alle 50-60 euro a persona.

Immagine correlata

 

MOVIDA: I Ruin pubs, cioè i pubs rovina sono il simbolo della movida ungherese. Questi pubs sono nati dall’occupazione di locali abbandonati da parte di ragazzi che, col tempo, li hanno iniziati ad arredare con materiali di recupero. Questi posti sono semplicemente unici! Puoi sorseggiare un drink seduto in una vasca oppure …

Szimpla Kert è stato il primo Ruin pub e tutt’ora è quello più conosciuto. Si trova nel quartiere ebraico di Budapest, precisamente a Kazinczy utca, 14.

Risultati immagini per SZIMPLA KERT

Risultati immagini per SZIMPLA KERT

 

E voi, siete mai stati a Budapest? Quali terme preferite?

Fatecelo sapere con un commento.

Condividi